Benvenuto nel mondo del coaching
e dello sviluppo personale!

Crescere e migliorarsi rappresenta uno dei bisogni superiori che tutti noi sentiamo la necessità di soddisfare.

La nostra missione è aiutarti a farlo offrendoti i migliori strumenti e metodologie oggi disponibili.
Programmi relativi a comunicazione, leadership, vendita, motivazione, autostima e eccellenza,
benessere e salute, ipnosi, coaching,
tecniche di memoria e lettura rapida,
PNL (Programmazione Neuro Linguistica), e molto altro.
Da noi troverai energia, esperienza, competenza e professionalità, ma soprattutto, ciò che ci contraddistingue da sempre: la nostra passione.

Crediamo nel valore umano e nelle sue immense risorse e quindi… crediamo in te!

Il tuo disegno! Il Coaching per scoprirlo!

Scritto da Manuela Galiazzo il 12 dicembre 2012, in Coaching
Scopri il tuo disegno con il coaching

Ben ritrovati amici della Ekis Family!

In questo nuovo articolo ti voglio parlare di un bellissimo disegno!!

Ma prima vorrei farti alcune domande

Ti sei mai chiesto, magari nel mentre di qualche situazione inaspettata, cosa c’entra questo con la mia vita?

Perché è capitato proprio a me? O magari non te lo sei chiesto ma hai pensato che quello che ti è accaduto non era proprio quello che ti aspettavi…

Non so, magari la tua fidanzata ti ha lasciato, o sei stato licenziato dal lavoro, o hai trovato un cucciolo abbandonato fuori casa, o ti hanno invitato ad una festa dove non conoscevi nessuno..

Insomma, hai presente quando sei anche abbastanza convinto di essere nella direzione giusta e che come stanno andando le cose vada piuttosto bene e poi capita qualcosa che ti manda fuori strada oppure ti rallenta o semplicemente non c’entra nulla con i tuoi sogni, ecco… ho un’altra domanda per te… sei proprio sicuro che non c’entri nulla con la tua vita?

E se quel passaggio, seppur fuorviante, fosse un passaggio obbligatorio per andare proprio dove tu vuoi?

Magari ha le sembianze della strega di Biancaneve o del Bianconiglio di Alice nel Paese delle Meraviglie, magari non è proprio il massimo della vita o magari è una sorpresa fantastica, ma fatto sta che senza questo passaggio non avresti potuto fare il passo successivo.

Ho letto un articolo bellissimo che puoi trovare all’interno di questo blog del mio amico e collega Giuseppe Sammarco relativo ad un’esperienza che ha vissuto davvero particolare e che mio avvisa testimonia anch’essa quello che voglio dire, può essere davvero anche la peggiore delle esperienze ma se guardi bene c’è un suo perché!

O pensa al coraggio con cui certe persone affrontano le loro sventure, Silvia Pasqualetti in questo articolo testimonia benissimo cosa “sanno” fare gli atleti paraolimpionici e come loro sanno trovare un senso al loro disegno!

Ripensa un attimo a tutte quelle volte che la vita ti ha portato novità belle e brutte, a tutte quelle volte che ti ha “bastonato” o fatto fare una doccia fredda, che ti ha sbalordito o colto alla sprovvista, che ti ha fatto prendere decisioni che non avresti mai voluto prendere, pensaci un attimo, se non fossero successe tu oggi saresti la persona che sei?

Diciamocelo, si tratta solo di decidere di fare una cosa: preferisci fermarti e continuare a guardare indietro, o sei curioso e vuoi scoprire che sorprese la vita ha in serbo per te??

Se ci sei dentro proprio adesso è un po’ più difficile vedere che significato abbia quella esperienza per la tua vita, ma fidati! E se ti serve un’iniezione di fiducia, fidati di un coach!!

Mi piace molto la metafora che ha usato Steve Jobs per descrivere la nostra vita paragonandola a quel gioco dove unisci i puntini per capire quale disegno c’è rappresentato, e solo quando hai unito l’ultimo puntino hai la soluzione, credo che sia fantastica..

Te lo ripeto perché è importante e il coaching ti guida proprio nel farlo… si tratta solo di decidere, primo,  dove dirigere la tua attenzione rispetto a quello che stai vivendo, cioè vuoi prendere il buono di quello che ti si presenta o vuoi soffermarti sugli aspetti negativi (vedi il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?), secondo, che significato dare alla cosa (probabilmente se vedi il bicchiere mezzo pieno, il significato che darai a ciò che stai vivendo sarà qualcosa che andrà nella direzione della crescita, mentre se guardi il bicchiere mezzo vuoto probabilmente il significato sarà qualche cosa che ha a che fare con la critica, il giudizio, il rimpianto, la lamentela..) terzo, cosa fare? Ovviamente in base ai significati che dai alle esperienze ti sentirai più o meno bene emozionalmente e di conseguenza questi stati determineranno le tue azioni..

Non so perché ma credo che prendere ciò che c’è di buono in ogni situazione che ti si presenta la vedo come la scelta più furba da fare, certo dalle esperienze si impara ma non ci si fa schiacciare!

Impara dai bambini, sono bravissimi a uscirne alla grande!

E ancora una volta, ti dico e ci credo profondamente, fidati!

Credo che ci sia qualcosa oltre a noi, oltre alla materia, che sa, veglia e ci protegge, dalle il nome che vuoi, ma fidati perché già solo fidandoti vedrai che quella situazione che ti sembrava così brutta, forse ha il suo perché, forse non è poi così terribile!

Credo che, in qualunque settimana enigmistica si trovi, il disegno della tua vita sia il disegno più bello che tu potessi desiderare e anche se adesso non capisci ancora bene che figura si sta creando, fidati, è quella figura che hai sempre voluto!

Buon disegno!

1 commento a:
Il tuo disegno! Il Coaching per scoprirlo!

  1. mercoledì 12 dicembre 2012 alle 10:33
    Silvia Tomba

    Un invito a disegnaree???? lo colgo subito!!!! ottimo e brillante spunto Manuuu…disegnare la propria vita e soprattutto….fermarsi ogni tanto ad ammirare quel disegno….penso sia la fortuna più grande del chiamarci uomini e donne! BRAVA!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

EKIS Srl - Via Cadoppi, 4 - 42124 Reggio Emilia - Tel. 0522.337.611 - Fax 0522.334.345 - www.ekis.it - info@ekis.it
Partita Iva 01882890351 - N. Reg. Impr. 13363/2000 - CCIAA 231797 RE