Benvenuto nel mondo del coaching
e dello sviluppo personale!

Crescere e migliorarsi rappresenta uno dei bisogni superiori che tutti noi sentiamo la necessità di soddisfare.

La nostra missione è aiutarti a farlo offrendoti i migliori strumenti e metodologie oggi disponibili.
Programmi relativi a comunicazione, leadership, vendita, motivazione, autostima e eccellenza,
benessere e salute, ipnosi, coaching,
tecniche di memoria e lettura rapida,
PNL (Programmazione Neuro Linguistica), e molto altro.
Da noi troverai energia, esperienza, competenza e professionalità, ma soprattutto, ciò che ci contraddistingue da sempre: la nostra passione.

Crediamo nel valore umano e nelle sue immense risorse e quindi… crediamo in te!

Le riunioni di famiglia e non…

Scritto da Cristina Covili il 11 aprile 2012, in Dalla sala riunioni alla sala da pranzo… e ritorno
riunioni di famiglia

Una domanda che mi sono posta molto tempo fa, ne ha fatto emergere un’altra; sai come quando apri un cassetto perché cerchi qualcosa, cominci a frugare, (non so nei tuoi, ma nei miei cassetti, frugare è spesso il termine più adeguato), ed ecco, da sotto ad una pila di roba, viene fuori un pezzo di colore, lo tiri e… si è quello che cercavi…

Ultimo anno di liceo, tante idee, tante strade possibili, tanta confusione, eccitazione, aspettative, e la domanda “cosa devo fare?” le risposte erano così tante!

Cosa devo fare? Già il fatto che lo devi fare non ti fa partire proprio benissimo!

Devo in che senso? Che tutti dobbiamo fare qualcosa, oppure nel senso del dovere verso me stessa, verso la mia vita, del fare quindi del mio meglio?

Consigli, opinioni, esperienze, tutto quello che avevo visto, sentito, provato nei diciotto anni della mia vita, era tutto li, e sgomitava per avere la mia attenzione…

Immagini, parole, sensazioni, nascoste alla mia mente conscia, ma comunque vivide e presenti, facevano sentire la loro influenza, creando muri invisibili, e barriere silenziose, un territorio apparentemente senza confini.

Negli allevamenti di cavalli, si usa mettere attorno ai recinti, un sottile filo elettrico, dove passa una debole corrente; quando il cavallo cerca di avvicinarsi, prende una leggera scossa, che lo convince che di li non si può passare. Dopo un po’ di tempo, si toglie la corrente, l’abitudine e la credenza che la corrente sia sempre lì, farà si che il cavallo non tenti più di saltare il recinto.

Le esperienza vissute, gli ambienti frequentati, le persone con le quali ero stata a contatto, la mia famiglia, i compagni di scuola, gli insegnanti, gli amici, avevano in gran parte formato quello che pensavo di me, quello che ritenevo giusto o sbagliato, possibile o no.

Era la verità? Per me si! Quando sei dentro ad un quadro non riesci a vederlo nella sua interezza. E cosa succede, quando quello che credi essere la verità, la cosa giusta, più adeguata, si scontra con quello che provi, e tu ti senti sbagliato e confuso, e tante possibili vie si snodano davanti a te, alcune grandi, con bei lampioni, altre più piccole, magari sterrate, alcune poi curvano subito, e tu non riesci a vedere dove vanno. Ti senti attratto da alcune più che da altre, ma sai o credi di sapere che “non fa per te”.

Hai presente quando vai a comprare un vestito? Come lo scegli?

Quello che ti piace di più? Quello che ti sta meglio? Quello più alla moda? Oppure quello che costa meno così magari ne prendi due? . lo scegli tutto da solo o preferisci avere qualcuno che ti consiglia?

Da cosa dipende, cosa è che ci fa decidere?

Sempre la famosa domanda “cosa devo fare”?

La risposta, almeno dal mio punto di vista, dipende in gran parte, dalla famosa:

Seconda domanda”

Che cosa è veramente importante per me, cosa mi rende veramente felice, di quella felicità che viene da dentro e resta con me, in me, cosa mi fa sentire che ogni giorno che passa, sto diventando la persona che voglio essere, cosa riesce a farmi volare sopra al quadro per cogliere la visione d’insieme?

A questo punto, concediamoci un attimo di riflessione.

Vi lascio come al solito in compagnia di alcune parole.

“Sii te stesso. Tutti gli altri sono già occupati” O.Wilde

A presto.

Cris

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

EKIS Srl - Via Cadoppi, 4 - 42124 Reggio Emilia - Tel. 0522.337.611 - Fax 0522.334.345 - www.ekis.it - info@ekis.it
Partita Iva 01882890351 - N. Reg. Impr. 13363/2000 - CCIAA 231797 RE