Benvenuto nel mondo del coaching
e dello sviluppo personale!

Crescere e migliorarsi rappresenta uno dei bisogni superiori che tutti noi sentiamo la necessità di soddisfare.

La nostra missione è aiutarti a farlo offrendoti i migliori strumenti e metodologie oggi disponibili.
Programmi relativi a comunicazione, leadership, vendita, motivazione, autostima e eccellenza,
benessere e salute, ipnosi, coaching,
tecniche di memoria e lettura rapida,
PNL (Programmazione Neuro Linguistica), e molto altro.
Da noi troverai energia, esperienza, competenza e professionalità, ma soprattutto, ciò che ci contraddistingue da sempre: la nostra passione.

Crediamo nel valore umano e nelle sue immense risorse e quindi… crediamo in te!

Lapo e Madonna, quando il brand è uno show

Scritto da Alessandro Dattilo il 19 aprile 2012, in Personal Branding (scritto e vincente!)
lapo_madonna_rubricaAleDattilo

Inauguro con grande gioia questa nuova rubrica dedicata al Personal Branding e alla promozione passionale di se stessi. Per aiutarti a usare con più efficacia la comunicazione scritta, analizzerò insieme a te personaggi, marchi e attività che si distinguono nel panorama italiano (e non solo).

Saranno casi di studio che ti aiuteranno a capire meglio come applicare alcune piccole (o grandi) regole per sostenere con entusiasmo il tuo marketing.

Imparerai a raccontarti con uno spirito giornalistico e utilizzando la tua scrittura come arma di “persuasione di massa” (e a costi praticamente nulli, eccetto una buona dose di creatività).

Ti consiglio per questo di seguire con attenzione la programmazione della rubrica, e di contribuire con idee e commenti alla discussione costruttiva di questo spazio, a beneficio di tutti.

Due stili inconfondibili

Mentre pensavo a quale tema avrei potuto dedicare questo primo post, mi sono piovute incontro – come spesso accade quando ci si mette in ascolto delle proprie sensazioni emotive – due diverse notizie che mi hanno stimolato un collegamento tra di loro.

La prima riguarda il “famigerato” Lapo Elkann, il nipote più “originale” dell’Avvocato Gianni Agnelli, protagonista di un nuovo show fuori programma a bordo della sua particolare Ferrari mimetica (sì, proprio mimetica essendo verniciata degli stessi colori di una giacca da militare in missione all’estero!)

La seconda appartiene invece a Madonna, la cantante forse più famosa al mondo, una ragazza di 53 anni a caccia di eterna giovinezza, ossessionata dal tema del peccato.

Diamo un’occhiata a cosa stanno combinando i due “scapestrati”: specialmente a che tipo di comunicazione si affidano per sostenere – ormai da molto tempo – le prime pagine dei giornali di mezzo mondo.

Al core (letto all’inglese) non si comanda

Non sappiamo, in verità, se la strategia – messa in atto dal nostro Lapo per rimanere al centro della scena – sia o meno volontaria. La sensazione è che il giovane di estetiche speranze sia nato e cresciuto con un corposo spirito di contraddizione.

Va da sé che le sue storie (più o meno positive) lo mettano inevitabilmente in mostra, assegnandogli una popolarità che lui di fatto gestisce con il solito stile raffinato-maldestro.

Dagli inconvenienti seri (la droga e i transessuali) a quelli meno gravi (la palla stoppata a bordo campo in un incontro di basket), Lapo continua a finire nel tritacarne dei media, che a loro volta lo aspettano al varco.

L’ultima riguarda ancora una volta la sua automobile mimetica. Se tempo fa era un suv carenato, parcheggiato sulle rotaie del tram in pieno traffico milanese, oggi è la sua Ferrari 458 Italia a dare spettacolo, dopo essere rimasta senza benzina nella corsia di emergenza dell’autostrada Milano-Genova (con conseguente ingorgo di curiosi e paralisi di auto verso il mare).

Ma con i suoi occhiali in fibra di carbonio, tra una festa di Vogue e una presentazione della sua linea di prodotti, l’eccentrico Lapo riesce a uscirne sempre con un certo stile ed educazione (e con una discreta dose di antipatia generata contro di lui).

La storia del nipote dell’Avvocato Agnelli ci serviva come esempio (più o meno sano) di popolarità da cui prendere spunto. Va bene che lui ha individuato il suo target (fighetti pieni di soldi, e intoccabili come lui), va bene che con questa storia dell’Italian Independent ha trovato le soluzioni ai bisogni di un certo pubblico. Ma in ogni caso l’immagine del suo personaggio sconfina spesso in pratiche poco ortodosse che lo marchiano nel territorio dei “creativi ribelli”.

Basta leggere ciò che ha appeso nel suo ufficio

«Essere indipendenti

significa scrivere ogni giorno

la propria storia»

 oppure la mission della sua azienda

Italia Independent è un brand di creatività e stile

per persone indipendenti che coniuga

fashion e design, tradizione e innovazione.

Italia Independent attualizza il Made in Italy e reinterpreta le icone classiche, operando nei settori più diversi, dall’abbigliamento all’home decor, dagli occhiali alle auto, per esportare lo stile italiano in un mondo globale.

 Chiaro no?? :)

La cool Lady che tiene in scacco le minorenni

Su Madonna resto breve perché il succo è quello, e resta vincente.

Se hai visto l’ultima apparizione della “Material Girl” al Superbowl di febbraio (altrimenti ti rimando al link in fondo all’articolo) ti sarai reso conto che il personal brand di Madonna si basa su un lavoro e una passione certosina a doppio binario.

Da un lato, verso i valori fisici ed estetici della giovinezza, che la riempiono di energia e freschezza. Dall’altro, alla dedizione maniacale e professionale che tutto il mondo dello star system le riconosce. «Pur essendo al centro di un impero dell’intrattenimento – ha detto Benny Benassi, il dj italiano che ha firmato due brani dell’ultimo disco di Madonna – non delega nulla, prova ogni singolo suono, lavora per ore e ore in studio».

Passione, dedizione, cuore, entusiasmo. La formula di ogni brand personale può tranquillamente partire da qui. E attenzione smisurata alla sensibilità del suo pubblico, ai gusti che cambiano, alle mode, ai personaggi nuovi e a come distinguersi continuamente restando se stessa.

Questa è – e sempre sarà – Madonna. La Regina.

Prova a pensare: nella tua attività riesci a sprigionare in maniera simile il potere dell’energia che è dentro di te?

Ascolta, rifletti, ragiona. Ma mettici il cuore. E la passione!!

Prima di passare ai commenti, guardati (anzi, “ascolta” perché la ripresa video è fissa a causa dei diritti Mediaset) il geniale servizio di Enrico Lucci de “Le Iene” dedicato a Lapo Elkann. Un capolavoro di perfida satira.

E questo invece è il link al video dell’esibizione di Madonna al Superbowl 2012.

http://www.youtube.com/watch?v=BDL7k_4yj_g

Parti da qui. Lascia un tuo commento e… ci vediamo alla prossima!

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

EKIS Srl - Via Cadoppi, 4 - 42124 Reggio Emilia - Tel. 0522.337.611 - Fax 0522.334.345 - www.ekis.it - info@ekis.it
Partita Iva 01882890351 - N. Reg. Impr. 13363/2000 - CCIAA 231797 RE